Gli antibiotici sono sostanze di origine naturale o sintetica che permettono di combattere i batteri.

I batteri sono piccoli microrganismi che penetrano nell’organismo attraverso la cute o le mucose e sono responsabili di diverse malattie.

Dalla “scoperta” degli antibiotici da parte di Alexander Fleming, è sostanzialmente cambiata la possibilità di curare tantissime malattie.

Gli antibiotici, secondo i dati pubblicati dalla S.I.P (Società Italiana di Pediatria) nell’ambito dell’Osservatorio Arno del 2011, sono i farmaci più prescritti in età pediatrica: vengono, infatti, utilizzati nel 42% dei bambini al di sotto dell’anno di vita, nel 65 % dei bambini ad 1 anno di vita, nel 65 % tra i 2 e i 5 anni di vita, nel 41 % tra i 6 e gli 11 anni di vita.

L’Italia,secondo i dati dell’A.I.F.A.(Agenzia Italiana del Farmaco) si pone trai Paesi Europei con maggior consumo di antibiotici, addirittura doppio rispetto a Germania e  Regno Unito.

QUANDO E’ NECESSARIO ASSUMERE GLI ANTIBIOTICI

Le società internazionali di Pediatria raccomandano vivamente di prescrivere l’antibiotico solo se effettivamente necessario; l’antibiotico deve infatti essere utilizzato solo in corso di infezioni batteriche.

Queste sono ad esempio:

  • Otiti acute purulente
  • Infezioni delle vie urinarie
  • Polmoniti
  • Meningiti e sepsi (gravi infezioni generalizzate del sangue)

QUANDO NON E’ NECESSARIO ASSUMERE ANTIBIOTICI

La maggiorparte delle infezioni del tratto respiratorio, come raffreddore, bronchite, influenza o la maggiorparte delle otiti sono causate da virus, dunque gli antibiotici non avranno alcuna efficacia .

COME UTILIZZARE CORRETTAMENTE GLI ANTIBIOTICI

Gli antibiotici sono farmaci preziosi, ma è fondamentale che prima di prescrivere un antibiotico venga fatta diagnosi di infezione batterica da parte del pediatra: questo è quanto ci ricorda la Prof.ssa Paola Marchisio, Dirigente Medico presso La Clinica Pediatrica De Marchi dell’Università di Milano.

Un uso eccessivo ed improprio degli antibiotici, come è avvenuto nel nostro Paese, ha fatto sì che a lungo andare si siano selezionati ceppi di batteri resistenti agli antibiotici, contro i quali non si riescono a trovare terapie efficaci (antibioticoresistenza).

Quindi come utilizzare correttamente gli antibiotici?

  • Evitare assolutamente il “fai da te”: a volte i genitori, spaventati dalla febbre o da altri sintomi del bambino, somministrano di propria iniziativa un antibiotico, magari a dosaggio anche non corretto, o lo sospendono appena il bambino sta meglio!
  • Evitare di somministrare antibiotici in caso di infezioni virali, come ad esempio l’influenza ,il raffreddore oppure il mal di gola
  • Seguire scrupolosamente i dosaggi e la durata della terapia indicata dal Pediatra
  • Non assumere antibiotici prescritti ad altri: è sempre necessaria una visita del Pediatra per decidere quale sia la terapia più corretta ed efficace

Tratto da:

http://www.fondazioneveronesi.it/magazine/i-blog-della-fondazione/il-blog-di-airicerca/uso-e-abuso-di-antibiotici

https://blog.cmsantagostino.it/antibiotici-e-bambini-rischi/

http://www.nostrofiglio.it/bambino/bambino-1-3-anni/salute/uso-antibiotici-in-italia-aumenta-la-resistenza-dei-batteri

http://www.repubblica.it/salute/medicina/2013/11/13/news/antibiotici_in_et_pediatrica_un_congresso_nazionale-70895030/

http://www.ospedalebambinogesu.it/antibiotici-quando-come-e-perche#.WJtcfRih2i6

 

Video molto utile su Youtube sul corretto uso degli antibiotici nei bambini:

 

https://www.youtube.com/watch?v=S3sTZdT4L3A