Il cordone ombelicale rappresenta ciò di cui ha bisogno ha bisogno per vivere nell’utero materno.

Reciso subito dopo la nascita, lascia un moncone ( detto moncone ombelicale)  che cade in genere in un tempo variabile tra il 7° e il 14 ° giorno dalla nascita  ( ma la sua caduta, a volte, può avvenire in tempi più brevi oppure più lunghi) ; lascerà una protuberanza che si appiattirà poi del tutto per dar luogo all’ombelico dell’adulto.

Il residuo del cordone ombelicale non contiene fibre nervose, pertanto la sua manipolazione non provoca alcun dolore nel bambino.

Durante la fase di cicatrizzazione è fondamentale seguire una scrupolosa igiene quotidiana. E’ importante lavare le mani con acqua e sapone, prima e dopo la medicazione, asportando gli eventuali residui di feci ed urine.

Qui a seguito alcune indicazioni utili su come affrontare la medicazione quotidiana del moncone.

Si ricorda che fino a quando il moncone non cade, è opportuno evitare il bagnetto; potrete pulire il vostro bimbo su tutto il corpo con una spugna.

 

 

https://www.uppa.it/nascere/neonato/moncone-ombelicale-cura-e-igiene-del-cordone/

Immagine di Uppa.